I migliori film di María Del Monte

María Del Monte

María Del Monte

24/10/1945 (77 años)
Se ami il cinema, condividerai questa classifica dei i migliori María Del Monte film, anche se potresti averli ordinati in modo diverso. In ogni caso, speriamo che ti piaccia e, con un po di fortuna, scoprire un film che non conosci ancora su María Del Monte.

Troppo napoletano

Troppo napoletano
5,8/10
Quando il suo ex marito, un popolare cantante neomelodico, perde la vita lanciandosi dal palco per fare stage diving, Debora si preoccupa per suo figlio Ciro di undici anni. Il ragazzino sembra molto turbato, al punto da non mangiare più neanche il ragù domenicale. Angosciatissima la madre lo porta da Tommaso, psicologo dell’infanzia timido e imbranato. Il dottore scoprirà però che a turbare Ciro non è solo la perdita del padre, quanto piuttosto le sue prime inquietudini amorose. I due faranno così un patto: lo psicologo aiuterà il bambino a conquistare la sua amata compagna di classe, mentre lui gli darà una mano per farlo fidanzare con sua madre...

L'amico del cuore

L'amico del cuore
6/10
Roberto deve subìre una delicata operazione al cuore e teme di morire. Prima del fatidico giorno, intende togliersi tutti i capricci, compresa la possibilità di andare a letto con la bella moglie del suo amico Michele.

Matrimonio al Sud

Matrimonio al Sud
3,3/10
  • Genere: Commedia
  • Prima: 12/11/2015
  • Carattere: Nunzia
Oggi per tanti ragazzi il matrimonio è poco più di una formalità, ma cosa succede se a sposarsi sono il figlio di un industrialotto del nord e la figlia di un pizzaiolo meridionale? Che il modo di vedere il matrimonio, sobrio ed elegante, del primo si dimostra molto diverso da quello, eccessivo e chiassoso, dell'altro. Sono due visioni del mondo opposte. Va da sé che, essendo il meridionale il padre della sposa, le nozze vadano celebrate al sud. Quindi il nordista è costretto a scendere in territorio nemico. La guerra tra i due papà è inevitabile e divertente. Ma a farne le spese sono i ragazzi e il loro amore che rischia di naufragare per colpa dei due genitori...

Si accettano miracoli

Si accettano miracoli
4,7/10
  • Genere: Commedia
  • Prima: 02/01/2015
  • Carattere: la signora Ottavia
Fulvio è l'unico dei tre fratelli Canfora ad aver lasciato il paese d'origine per andare a lavorare in città. Vicecapo del personale in una grande azienda licenzia senza rimorsi fino a che non è lui stesso ad essere licenziato e, dopo essere finito in carcere per aver picchiato il proprio superiore, viene affidato al fratello, da anni parroco del paese in cui sono cresciuti. Costretto in un luogo lontano da ogni modernità Fulvio decide di aiutare la chiesa locale in crisi di fondi inventandosi un miracolo: fa credere a tutti che la statua del santo piange. Accorrono così turisti e pellegrini riempiendo le tasche degli esercizi locali fino a che il Vaticano non decide di mandare qualcuno a certificare l'evento, momento in cui Fulvio dovrà confessare la truffa e tutto il paese si armerà per convincere gli inviati della Santa Sede della veridicità del miracolo inventato.

Amore a prima vista

Amore a prima vista
6,1/10
  • Genere: Commedia
  • Prima: 01/01/1999
  • Carattere: Donna della toilette
Bruno è un piccolo delinquente napoletano: subisce un trapianto di cornea e si scopre innamorato del carabiniere Cipolletta. Forse, perché le cornee ricevute sono quelle della moglie del carabiniere, morta in un incidente stradale.

Caccia al tesoro

Caccia al tesoro
4,7/10
  • Genere: Commedia
  • Prima: 23/11/2017
  • Carattere: Carmela
Domenico Greco è un attore teatrale di “insuccesso”. Naviga nei debiti e vive a sbafo in casa della cognata Rosetta, vedova di suo fratello. Rosetta ha un figlio di nove anni, malato di cuore. L’unico modo per salvarlo da una morte sicura sarebbe operarlo in America. Ma l’operazione costa 160 mila euro. E né Rosetta, né lo zio Domenico li hanno. Disperati, i due vanno a pregare sotto la statua di San Gennaro. Chiedono un miracolo. Trovare i soldi dell’operazione. E San Gennaro risponde…dando loro via libera per “prendersi” uno dei gioielli della sua Mitra custodita insieme al famoso Tesoro nella cripta della chiesa. In realtà, a dare voce a San Gennaro è il posteggiatore del parcheggio fuori la chiesa che dà via libera agli automobilisti. Le sue parole rimbombano nella navata attraverso una finestra aperta della cupola. E Domenico e Rosetta, sentendole arrivare dall’alto, le scambiano per quelle del Santo Gennaro.

Babbo Natale non viene da Nord

Babbo Natale non viene da Nord
  • Prima: 26/11/2015
  • Carattere: Donna Spolping
Marcello è un prestigiatore, bravo con le carte ma superficiale e bugiardo con la figlia India, cantante di talento, ma troppo somigliante alla cantante Annalisa, con la quale viene spesso scambiata. Per risolvere il suo difficile rapporto con gli uomini, decide di passare il Natale col padre, che però parte per Salerno, lasciandola a casa. Marcello deve consegnare dei regali vestito da Babbo Natale, ma facendolo, cade, batte la testa e perde la memoria. Viene soccorso da Padre Tommaso e dai bambini che vivono con lui. Non ricorda nulla, e vestito in quel modo, lo chiamano Babbo Natale. Nel frattempo India, delusa e arrabbiata, si mette sulle tracce del padre, accompagnata da Gerardo, cialtrone e incapace manager di Marcello. Tra mille equivoci e situazioni divertenti, padre e figlia, dopo aver sconfitto il male impersonato dalla bella ma perfida Alice, ritroveranno molto più che loro stessi.

Din Don - Una parrocchia in due

Din Don - Una parrocchia in due
Donato, un manager musicale cialtrone, per sfuggire ai due sgherri di un boss a cui, per colpa della sua inefficienza, ha fatto perdere molti soldi, approfittandosi di una lettera dello zio vescovo si presenta al parroco di una chiesa di paese, Don Dino, vestito da prete, e finge di essere stato mandato lì dal vescovo come viceparroco. La chiesa di Don Dino è sempre vuota. I fedeli del paese frequentano, infatti, la chiesa nuova, retta da Don Gabriele, un prete ruffiano, che ci sa fare con la gente. L'arrivo di Donato inizialmente sembra il colpo finale per la chiesa di don Dino: Donato non sa da dove cominciare una messa, non ha mai confessato né sposato nessuno, la sola idea di fare un'estrema unzione lo spaventa. Don Dino comincia a litigare con Donato: sembra tutto meno che un prete. Ma a poco a poco, i modi stravaganti di Don Donato, la sua apertura mentale da "peccatore", la sua mentalità da prete rock, cominciano ad attrarre i fedeli...

Fausto e Furio

Fausto e Furio
3,8/10
  • Genere: Commedia
  • Prima: 06/07/2017
  • Carattere: Palmira
Fausto e Furio sono due romani dalla vita scapestrata e precaria. Fausto sperpera i suoi guadagni nelle scommesse mentre Furio vive di lavoretti. La morte dei due rispettivi genitori li farà incontrare per aver ereditato un'officina meccanica. Dopo alcune titubanze, i due, aiutati da un esperto di motori dal passato misterioso, riusciranno a far partire l'attività, ma dovranno vedersela con un boss malavitoso che richiederà ai due la somma di 200 mila euro, debito maturato dai padri. I due cercheranno di trovare una soluzione tra gare clandestine, traffici di droga, sequestri di camion e l'amore comune per un'affascinante barista.

Napoli storia d'amore e di vendetta

Napoli storia d'amore e di vendetta
  • Genere: AzioneCrime
  • Prima: 03/04/1980
  • Carattere: Carolina
Tony Ferrante, emigrato a New York da oltre dieci anni, svolge l'attività di cantante nei night, circoli e club newyorkesi, riscuotendo ampia popolarità tra le colonie delle Little Italy. Ferrante viene a conoscenza della morte del fratello Gennaro, ucciso per rapina da alcuni balordi travestiti da donne.

Il mio uomo perfetto

Il mio uomo perfetto
3,7/10
  • Prima: 15/03/2018
Antonietta Russo è una giovane barista napoletana in cerca dell'uomo della sua vita. Ogni giorno osserva i comportamenti dei clienti del bar, tra cui un brillante manager d'azienda e un giovane operaio, per cercare di capire chi sarà il suo uomo ideale. Nel corso della sua avventura è affiancata dagli amici: il collega Mariano e la parrucchiera Patrizia.

L'imbroglio nel lenzuolo

L'imbroglio nel lenzuolo
4,8/10
  • Prima: 18/06/2010
  • Carattere: mamma di Giocondo
Sicilia, 1905. Federico studia contro voglia medicina e sogna con tutto il cuore di scrivere storie d'amore per il cinematografo, meraviglia di luce che riflette la vita su un lenzuolo. Commosso come i suoi paesani dalla magia del cinema, Federico abbandona gli studi e si improvvisa direttore di scena per Don Gennarino Pecoraro, vizioso produttore napoletano deciso a produrre un film tutto suo. Stufo di treni che arrivano alla stazione e di operai all'uscita dalle fabbriche, Don Gennarino commissiona al ragazzo una storia pruriginosa che ‘scopra' aspiranti attrici e ne mostri generosamente le grazie. Ispirato dal bagno biblico della “Casta Susanna”, Federico sceglie di immortalare le carni della bella Marianna, fattucchiera imbrogliona e lavandaia analfabeta di una scrittrice torinese. Il successo del film creerà non pochi problemi alla protagonista inconsapevole, additata e disonorata dal paese almeno fino a quando “u'mbrogghiu nt'o linzolu” non verrà rivelato.

Attori correlati