I migliori film di Paolo Villaggio

Paolo Villaggio

Paolo Villaggio

31/12/1932- 03/07/2017
Se ami il cinema, condividerai questa classifica dei i migliori Paolo Villaggio film, anche se potresti averli ordinati in modo diverso. In ogni caso, speriamo che ti piaccia e, con un po di fortuna, scoprire un film che non conosci ancora su Paolo Villaggio.
Genere:
Disponibile su:
Anno:

Fantozzi

Fantozzi
7,8/10
  • Genere: Commedia
  • Prima: 27/03/1975
  • Carattere: Rag. Ugo Fantozzi
Dopo aver lottato con i mezzi pubblici perennemente strapieni, il ragionier Ugo Fantozzi arriva finalmente in ufficio. Qui trova ad attenderlo pile di pratiche da sbrigare rifilategli dai furbi colleghi. Costretto a partecipare a gite aziendali e partite di calcio, Fantozzi è anche ossessionato da una moglie brutta e da una figlia orripilante.

Il secondo tragico Fantozzi

Il secondo tragico Fantozzi
7,7/10
  • Genere: Commedia
  • Prima: 15/04/1976
  • Carattere: Rag. Ugo Fantozzi
Dopo le disavventure del primo film, Fantozzi prosegue la sua catastrofica vita quotidiana tra le frustazioni lavorative e il triste ménage familiare. I mitici episodi del ricevimento della Contessa Serbelloni Mazzanti Vien dal Mare e la ricostruzione della scena della scalinata del film "La corazzata Potemkin", definito da Fantozzi "una cagata pazzesca", sono ormai entrati di diritto nella galleria delle immagini più famose del cinema comico italiano.

Brancaleone alle crociate

Brancaleone alle crociate
7,3/10
  • Genere: Commedia
  • Prima: 08/03/1970
  • Carattere: Thorz
Brancaleone è di nuovo in viaggio con la sua banda di straccioni. Questa volta è diretto in Terra Santa, alla conquista del Santo Sepolcro. Improvvisamente Brancaleone e i suoi, fedeli al papa Gregorio, vengono attaccati dai soldati seguaci dell'antipapa Clemente: si salvano solo quattro persone e lui, il quale, disonorato per non essere morto in battaglia, invoca la Morte che gli si palesa (impersonata da Gigi Proietti). Brancaleone, spaventato dall'apparizione, le chiede una proroga, per avere il tempo di compiere una gloriosa impresa, che gli viene eccezionalmente concessa. Riprende così il suo cammino verso Gerusalemme e, insieme alla nuova armata dei quattro sopravvissuti, parte per nuove avventure.

San Giovanni - L'apocalisse

San Giovanni - L'apocalisse
6,2/10
Il film ricostruisce il contesto storico in cui Giovanni opera e trasmette il suo messaggio alle sette comunità cristiane d'Oriente. Un messaggio di speranza, nonostante la rivelazione di visioni tanto drammatiche.

Bonnie e Clyde all'italiana

Bonnie e Clyde all'italiana
5,6/10
Leo Gavazzi è un povero e mediocre rappresentante di giocattoli che vive in un seminterrato nella periferia di Roma e la cui carriera è in caduta libera per l’avvento dei più moderni giocattoli elettronici. Rosetta Foschini (che però si fa chiamare Giada), è un’impiegata alle Ferrovie dello Stato, miope e un tantino svampita. Il destino li fa incontrare un giorno in banca durante una rapina dove vengono presi come ostaggi dai rapinatori. Quest’ultimi però durante la fuga in macchina fanno un incidente in cui rimangono tramortiti, mentre Leo Gavazzi rimane illeso e fugge via con Giada. Succede però che prima di fuggir via scambia la sua valigia (contenente il campionario dei suoi giocattoli) con quella della refurtiva, perfettamente uguale.

Fantozzi subisce ancora

Fantozzi subisce ancora
6,4/10
  • Genere: Commedia
  • Prima: 01/01/1983
  • Carattere: Rag. Ugo Fantozzi
Continua il calvario del ragionier Ugo Fantozzi, impiegato di concetto (frustrato e brutalizzato) in una multinazionale. Dopo una faticosa giornata d'ufficio, alle prese con i soliti problemi e schiavizzato, come al solito, dai colleghi, il povero ragionier Fantozzi deve subire anche una catastrofica riunione di condominio. Parte quindi per una gita con la famiglia a bordo di un incredibile camper. Al ritorno scopre che la sua bruttissima figlia, sedotta e abbandonata, è incinta.

Fantozzi contro tutti

Fantozzi contro tutti
7,1/10
  • Genere: Commedia
  • Prima: 20/11/1980
  • Carattere: Rag. Ugo Fantozzi
Il ragionier Ugo Fantozzi è un perdente nato: per lui i problemi dell'ufficio e del vivere quotidiano sono tragedie immani. Come solcare il traffico cittadino, trovare un parcheggio, trattare con i colleghi, soddisfare i capi, partecipare alle manifestazioni organizzate dal sindacato.

Signore e signori, buonanotte

Signore e signori, buonanotte
6,6/10
  • Genere: Commedia
  • Prima: 28/10/1976
  • Carattere: prof. Schmidt / presentatore quiz
Prodotto in cooperativa (la 15 maggio) tra sceneggiatori e registi, è un film in 14 episodi non superiore alla media, tenuto insieme dalla labile satira di una giornata televisiva. L'episodio più graffiante, di stampo neorealista, è quello napoletano sul lavoro minorile e il controllo delle nascite (“Sinite parvulos” di Comencini) con Villaggio che, nel dibattito a seguire, propone, come già aveva detto Jonathan Swift, di mangiare i bambini poveri in eccedenza.

Il signor Robinson - Mostruosa storia d'amore e d'avventure

Il signor Robinson - Mostruosa storia d'amore e d'avventure
6,6/10
Tecnico d'alta moda, il signor Robi vive a Milano con la moglie Magda, perfettamente integrato nella civiltà consumistica. In crociera di vacanza i due coniugi naufragano e Robi, rimasto solo sulla nave, raggiunge a nuoto l'isola che già fu abitata da Robinson Crusoe. Dopo una serie di avventure per adattarsi a una sopravvivenza di mezzucci, il solitario viene raggiunto da una bellissima indigena proveniente da un'isola vicina che lui denomina Venerdì. Per due lune la solitaria coppia non può congiungersi a causa del periodo di purificazione imposto dal dio Magdu. In seguito sopraggiunge il fidanzato della ragazza e, trasferiti tutti presso la tribù, i due contendenti debbono gareggiare per la mano della bella. Dimostratosi incapace in tutto, Robi si vede affidare Venerdì come aiuto. Tuttavia, accortasi del rigurgito di amore per le sciocchezze della vita moderna, Venerdì con un piccione viaggiatore richiama Magda e gli affida l'irrecuperabile marito.

Ho vinto la lotteria di Capodanno

Ho vinto la lotteria di Capodanno
5,8/10
  • Genere: Commedia
  • Prima: 06/06/1989
  • Carattere: Paolo Ciottoli
Paolo Ciottoli (Paolo Villaggio), cronista per un quotidiano romano, decide di suicidarsi perché le cose gli vanno male: solo al mondo, vessato dai colleghi e dal capoufficio, oberatissimo dai debiti e inseguito dagli strozzini. Le tenta tutte senza risultato fino a quando, mentre trangugia del detersivo, si accorge di essere il possessore del biglietto vincente della lotteria di capodanno (cinque miliardi di lire). Dopo una terrificante lavanda gastrica torna a casa, ma il biglietto è sparito: lo aveva nascosto sotto un'antiquata macchina da scrivere, che gli è stata pignorata insieme a tutti i mobili dagli ufficiali giudiziari.

Grandi magazzini

Grandi magazzini
5,6/10
  • Genere: Commedia
  • Prima: 06/06/1986
  • Carattere: Detenuto Turati / Robot
Il direttore di un grande magazzino è alle prese con una cliente miope che è addirittura salita su un cornicione dello stabile; con un vecchio attore in declino che non riesce a pronunciare la battuta giusta per lo spot pubblicitario; con un eccentrico punk che ha vinto in premio merce per un valore di 500.000 lire che non riesce a incassare nonostante l'aiuto di una volenterosa commessa. Altri problemi arrivano quando un timido addetto alle pulizie, Evaristo, viene scambiato per il figlio di Gruber, il direttore della catena commerciale. Il direttore del personale, Anzellotti, a caccia di raccomandazioni, non esiterà a infilargli sua moglie nel letto.

Io speriamo che me la cavo

Io speriamo che me la cavo
6,9/10
  • Genere: Commedia
  • Prima: 09/10/1992
  • Carattere: Marco Sperelli
Dal best seller (1990) di Marcello D'Orta. Un maestro elementare è trasferito, per un errore del computer, dalla Liguria a un comune vicino a Napoli, dove gli viene assegnata una terza. Quando se ne andrà, avrà insegnato qualcosa, ma soprattutto qualcosa avrà imparato. Il film funziona per merito di Villaggio che qui scopre la sua faccia nascosta, la tenerezza. La Wertmüller mette la sordina al suo linguaggio eccitato e motorizzato, ma ogni tanto le scappa qualche acuto dissonante, soprattutto nella colonna sonora affardellata. E i bambini? Pur costretti a dialoghi scritti a tavolino, sono napoletani, dunque attori nati.

Tutto tutto niente niente

Tutto tutto niente niente
5,2/10
  • Genere: Commedia
  • Prima: 30/11/2012
  • Carattere: Presidente del Consiglio
Perché Cetto La Qualunque, Rodolfo Favaretto e Frengo Stoppato finiscono in carcere? E soprattutto perché riescono a uscirne? Qual è il destino che li unisce? C'è qualcuno che trama nell'ombra? O costui preferisce farlo in piena luce? Tre storie, tre personaggi con un destino che li accomuna: la politica con la "p" minuscola. Cetto La Qualunque, il politico “disinvolto” che abbiamo imparato a conoscere, questa volta alle prese con una travolgente crisi politica e sessuale (in lui le due cose viaggiano sempre di pari passo). Rodolfo Favaretto, che rincorre il sogno secessionista di un nordista estremo, e che per vivere e combattere la crisi commercia in migranti clandestini. Frengo Stoppato, un uomo stupefacente, in tutti i sensi, che torna dal suo 'buen retiro' incastrato da una madre ingombrante, con un sogno semplice semplice: riformare la chiesa e guadagnarsi la beatitudine.

Fantozzi 2000 - La clonazione

Fantozzi 2000 - La clonazione
4,5/10
  • Genere: Commedia
  • Prima: 23/12/1999
  • Carattere: Rag. Ugo Fantozzi
Alle soglie del terzo millennio gli impiegati della Megaditta non hanno più quella sana soggezione nei confronti dei capi e così il Consiglio dei Dieci Assenti su indicazione del Megapresidente propone la clonazione del ragionier Fantozzi. Tornato a prodigarsi nell'antico repertorio di blandizie e ruffianerie, il nostro eroe si guadagna un incarico di prestigio: badare alla pecora nera della famiglia, l'ultimo genito degenere del Megapresidente, Abalberto Maria Balabam.

Le nuove comiche

Le nuove comiche
4,7/10
  • Genere: Commedia
  • Prima: 14/10/1994
  • Carattere: Paolo
Le disavventure di Paolo e Renato, usciti da un televisore colpito da uno sparo: saranno elettricisti pasticcioni, campeggiatori affettuosi e molto altro ancora... prima di venire risucchiati nuovamente dentro il tubo catodico.

Sistemo l'America e torno

Sistemo l'America e torno
6,2/10
  • Genere: CommediaDramma
  • Prima: 16/09/1974
  • Carattere: Giovanni Bonfiglio
Un giovanotto al servizio di un industriale di Busto Arsizio che ha organizzato una squadra aziendale di basket viene mandato negli USA per scritturare un campione nero, che li renda invincibili. Una volta sul posto, lo spaesato ragazzo scopre che il prescelto in realtà non ha solo l'interesse dello sport, ma anche della politica...

Roba da ricchi

Roba da ricchi
5/10
  • Genere: Commedia
  • Prima: 13/11/1987
  • Carattere: Attilio Carbone (1° episodio)
3 storie che s'intrecciano: bella donna seduce un assicuratore per far fuori il marito; disavventure di un prete dotato non solo di fede con principessina monegasca; riccone favorisce gli adulteri della moglie per guarirla da una nevrosi. Costo: 4 miliardi; 6 sceneggiatori tra i migliori d'Italia; un regista che è il n° 1 degli incassi da vent'anni; attori tanti e notissimi. Risultato: desolante, al livello dei peggiori varietà televisivi. Un occhio a C. Gerini, molti anni prima del lancio con Verdone.

Scuola di ladri

Scuola di ladri
5,8/10
  • Genere: Commedia
  • Prima: 07/10/1986
  • Carattere: Dalmazio Siraghi
Dalmazio, Amalio ed Egisto Siraghi sono tre cugini ignari l'uno dell'altro, che stentano a vivere in modo onesto. Dalmazio fa la guardia giurata presso una banca, Amalio è dog sitter, mentre Egisto è venditore ambulante e lavavetri alle auto ferme ai semafori. L'occasione della vita si presenta loro quando vengono improvvisamente contattati dal facoltoso Aliprando Siraghi, un anziano delinquente finito su sedia a rotelle che rivela di essere un loro lontano zio. Questi propone di cooptarli nelle sue attività di ladro, convincendoli essere la loro unica possibilità di emergere dalla mediocrità e dalla povertà.

La voce della luna

La voce della luna
6,3/10
Ispirato al romanzo "Il poema dei lunatici" di Ermanno Cavazzoni. Due uomini si aggirano per la Pianura Padana, ascoltando la voce della luna che sale dai pozzi.

Questione di cuore

Questione di cuore
6,8/10
Un carrozziere ed uno sceneggiatore vengono ricoverati in ospedale per un infarto e vengono alloggiati nella stessa camera. Benchè caratterialmente diversi, diventano amici.

Attori correlati