I migliori film di Sergio Solli

Sergio Solli

Sergio Solli

Presentiamo la nostra classifica dei i migliori Sergio Solli film. Ti piace il cinema? O stai cercando un film del tuo attore preferito da guardare stasera? Sicuramente hai qualcosa da vedere o che non sapevi ancora di Sergio Solli.
Genere:
Disponibile su:
Anno:

To Rome with Love

To Rome with Love
6,3/10
Dopo Londra, Barcellona e Parigi, Woody Allen continua il suo omaggio all'Europa e, per la prima volta, gira un film interamente ambientato a Roma, dirigendo un cast d'eccezione. Il film è ispirato alle novelle del Boccaccio ed è composto da quattro episodi con protagonisti quattro differenti turisti americani nella Capitale. commedia spensierata, un film caleidoscopico ambientato in una delle città più affascinanti al mondo. Il film ci mette in contatto con un architetto americano molto noto che rivive la sua gioventù, un borghese romano qualunque che all'improvviso si trova ad essere la massima celebrità di Roma; una giovane coppia provinciale attratta in incontri romanici separati ed un regista americano di opera che tenta di far salire sul palcoscenico un impresario di pompe funebri cantante.

Il postino

Il postino
7,7/10
Nell'estate 1952 Mario Ruoppolo, postino ausiliario nell'isola Salina delle Eolie, ha come unico destinatario da servire il poeta cileno Pablo Neruda, esule con la moglie. Tra i due nasce un'amicizia grazie alla quale Mario scopre la forza della poesia e l'impegno politico.

Cosa voglio di più

Cosa voglio di più
6/10
Anna è diventata tutto quello che ci si aspettava da lei: ha un impiego modesto ma sicuro, è vitale, affettuosa con la famiglia, gli amici e con il suo compagno Alessio, col quale ha deciso di avere un bambino. Quello che le manca forse è proprio il coraggio di prendersi una responsabilità definitiva verso il suo futuro. Futuro che ha i contorni di un ufficio, di una città che si allarga sempre di più, i toni tenui di un treno che dalla periferia la porta in centro, quelli più accesi di una relazione che le sembra serena. Quando Domenico irrompe nella sua vita però tutti quei contorni svaniscono e per la prima volta mette a fuoco l'amore, quello fatto di desiderio e passione. Ma l'amore spesso ha a che fare con linee nette, confini. Quelli del corpo, innanzitutto, che Domenico le insegna a scoprire e ad amare. Poi quelli del matrimonio di lui: è sposato con Miriam e hanno due bambini...

Romanzo di una strage

Romanzo di una strage
7,1/10
Milano, 12 Dicembre 1969. Alle ore 16.37 in piazza Fontana un'esplosione devasta la Banca Nazionale dell'Agricoltura, ancora piena di clienti. Muoiono diciassette persone e altre ottantotto rimangono gravemente ferite. Nello stesso momento, scoppiano a Roma altre tre bombe, un altro ordigno viene trovato inesploso a Milano. E' evidente che si tratta di un piano eversivo. La Questura di Milano è convinta della pista anarchica, ci vorranno molti mesi prima che la verità venga a galla rivelando una cospirazione che lega ambienti neonazisti veneti a settori deviati dei servizi segreti. La strage di Piazza Fontana inaugura la lunga stagione di attentati e violenze degli anni di piombo. Nel corso di 33 anni vari processi si susseguono nelle più varie sedi, concludendosi con sentenze che si smentiscono a vicenda. Alla fine tutti risulteranno assolti, la strage di piazza Fontana per la giustizia italiana non ha colpevoli.

A spasso nel tempo - L'avventura continua

A spasso nel tempo - L'avventura continua
4/10
Ascanio e Walter vengono richiamati all’ordine (tramite cellulare) dalle mogli inviperite per la loro assenza ma, invece di fare ritorno, si ritrovano a vagabondare nuovamente nelle varie epoche storiche. Questa volta si parte dalla preistoria per finire nell'Irlanda degli Highlander da cui si balza al West. Poi si passa per Napoli per giungere alla Swinging London dei Beatles (Walter) mentre Ascanio si esibisce a Las Vegas. Non mancherà una sosta a Firenze condita con un po' di paprika erotica.

Io speriamo che me la cavo

Io speriamo che me la cavo
6,9/10
  • Genere: Commedia
  • Prima: 09/10/1992
  • Carattere: Cartonaio
Dal best seller (1990) di Marcello D'Orta. Un maestro elementare è trasferito, per un errore del computer, dalla Liguria a un comune vicino a Napoli, dove gli viene assegnata una terza. Quando se ne andrà, avrà insegnato qualcosa, ma soprattutto qualcosa avrà imparato. Il film funziona per merito di Villaggio che qui scopre la sua faccia nascosta, la tenerezza. La Wertmüller mette la sordina al suo linguaggio eccitato e motorizzato, ma ogni tanto le scappa qualche acuto dissonante, soprattutto nella colonna sonora affardellata. E i bambini? Pur costretti a dialoghi scritti a tavolino, sono napoletani, dunque attori nati.

Box Office 3D - Il film dei film

Box Office 3D - Il film dei film
2/10
  • Genere: Commedia
  • Prima: 09/09/2011
  • Carattere: Q il tecnico
Box Office 3D è la parodia di alcuni fra i blockbuster statunitensi degli ultimi anni, fra i quali Il codice da Vinci, Il gladiatore, la saga di Harry Potter, Avatar e quella di Twilight, Fast & Furious, 007, Zorro trasformati in Il Codice Teomondo Scrofalo, Gladiator, Harry Sfotter e l'età della pensione, Twinight, Corri fast che sono furius, Viagratar, Old Old Settanta - l'ospizio può attendere, Zoppo - il vendicatore claudicante, Chi ha ucciso l'ultimissimo Padrino.

Smetto quando voglio

Smetto quando voglio
7/10
  • Genere: Commedia
  • Prima: 06/02/2014
  • Carattere: Professor Seta
Pietro è un geniale ricercatore trentasettenne di neurobiologia, che ha sviluppato un rivoluzionario algoritmo per la modellizzazione teorica di molecole organiche. Ma l'importanza della ricerca non viene percepita dai docenti della commissione finanziatrice, che non rinnovano l'assegno di ricerca. Allora ha un'idea: utilizzare l'algoritmo per creare una nuova droga, non ancora segnata nell'elenco del ministero. Ma per fare questo gli serve aiuto. Decide così di rivolgersi alle migliori menti che conosce: uomini brillanti che, a causa dei tagli, sono costretti a fare lavori inadeguati rispetto alle loro qualifiche.

Smetto quando voglio - Ad honorem

Smetto quando voglio - Ad honorem
6,8/10
Pietro Zinni è in carcere e con lui tutta la banda. Ma non possono rimanerci a lungo perché in giro c’è Walter Mercurio che è pronto a fare una strage e solo le migliori menti in circolazione possono fermarlo. Ma chi è Walter Mercurio? Cosa nasconde? Qual è il suo piano? La Banda si riunisce per l’ultima volta per affrontare il cattivo più cattivo di sempre. Ma non possono farcela da soli, stavolta avranno bisogno dell’aiuto del nemico storico, Murena. Con lui dovranno evadere da Rebibbia per anticipare le mosse di Mercurio, cercando di capire come neutralizzare l’attacco che sta mettendo in piedi, un evento a cui parteciperanno centinaia di persone.

Così parlò Bellavista

Così parlò Bellavista
7,3/10
  • Genere: Commedia
  • Prima: 06/10/1984
  • Carattere: Saverio, il netturbino
Il milanese sig. Cazzaniga è il nuovo direttore del personale dell'AlfaSud, in una Napoli in cui la disoccupazione è a livelli altissimi. Nel suo arrivo si incontrerà/scontrerà con Bellavista, proprietario di un appartamento all'interno dello stesso stabile in cui anch'egli andrà ad abitare. Tutto il film ruota intorno agli amici del prof. Bellavista e darà modo di mostrare tanti aspetti della vita napoletana, a partire dalla gioia di vivere fino alla camorra. In particolare si nota il contrasto tra le abitudini di Cazzaniga, che è ligio al dovere, puntuale, preciso e quelle più "confusionarie" degli amici del professore che si chiedono come mai Cazzaniga, nonostante sia il direttore del personale, voglia andare al lavoro in orario. Molti stereotipi sulla napoletanità ma anche qualche spunto di riflessione, tra cui va citato il colloquio tra il prof. Bellavista e il camorrista che chiede il pizzo per il negozio della figlia del professore.

La seconda volta non si scorda mai

La seconda volta non si scorda mai
5,3/10
Giulio Terracciano è un trentenne apatico, impiegato part-time in un'agenzia immobiliare. Durante una rimpatriata tra vecchi compagni di scuola ritrova Ilaria Fiorito, la bella sorella di un amico. Invaghitosi nel tempo breve di uno sguardo, scopre che la giovane donna è sentimentalmente impegnata con Alberto Ridolfi, un ricco e prestigioso avvocato penalista. Il suo amore avrà la meglio sulle resistenze di Ilaria che capitolerà davanti al mare di Napoli.

E adesso sesso

E adesso sesso
3,5/10
  • Genere: Commedia
  • Prima: 02/03/2001
  • Carattere: Vincenzo Cuccurullo
Il film è formato da 8 episodi, ambientati in diverse città d'Italia e mostra i vari modi di vivere l'amore e il sesso all'interno della penisola: una donna sposata si innamora dell'amico del figlio e decide di fuggire con lui. La fuga dura poco, ma la celebrità dei parenti aumenta di giorno in giorno. Un operaio che odia gli extracomunitari si innamora di una prostituta nera e tenta di riscattarla. Una donna si spoglia davanti alla finestra attirando la curiosità dei dirimpettai. Un gruppo di casalinghe realizza un calendario erotico fatto in casa. Una coppia contatta degli scambisti. Un impiegato affacciandosi alla finestra del suo ufficio si accorge che due ragazze stanno amoreggiando e chiama i suoi amici. Una moglie all'insaputa del marito lavora in film hard.

A Napoli non piove mai

A Napoli non piove mai
4,9/10
Barnaba è un quasi quarantenne disoccupato che vive ancora con mamma e papà e va alla ricerca di un fantomatico bancomat erogatore di banconote anche a chi, come lui, ha un credito perennemente esaurito. Jacopo, ex compagno di scuola di Barnaba, è stato abbandonato in un cassonetto alla nascita e lasciato dalla fidanzata all'altare: ora alterna le sue giornate fra un lavoro ingrato all'anagrafe e innumerevoli maldestri tentativi di suicidio. Sonia è una neolaureata in arte e un'aspirante restauratrice che soffre della sindrome di Stendhal, e dunque sviene davanti alle opere che dovrebbe rimettere in sesto. Quando Sonia, dal Nord Italia, si trasferisce a Napoli con l'incarico di porre riparo a un San Sebastiano danneggiato presso una chiesa di quartiere le strade dei tre si incrociano, così come i loro destini. Il quarto personaggio è la città di Napoli, in bilico fra archetipo e stereotipo, popolata da un'umanità colorita che fa da controcanto alle vicende dei protagonist

32 Dicembre

32 Dicembre
7/10
  • Genere: Commedia
  • Prima: 12/02/1988
  • Carattere: Saverio Pezzullo/Aristippo
Film in tre episodi, dove l'amore per la filosofia e la sua divulgazione si uniscono alla ricerca del divertimento come affermazione sociale.

No grazie, il caffè mi rende nervoso

No grazie, il caffè mi rende nervoso
6,4/10
Paranoico conservatore della tradizione musicale partenopea boicotta con minacce, attentati e persino due omicidi l'organizzazione del festival della canzone "Nuova Napoli". Simpatico ma sbilanciato: troppo giallo, poco comico con frequenti sbandate tra la sceneggiata napoletana e il poliziottesco truce all'italiana.

La kryptonite nella borsa

La kryptonite nella borsa
6,4/10
Peppino ha sette anni, e vive in quella che oggi verrebbe definita una famiglia disfunzionale. Ma siccome siamo a Napoli, nel 1973, la sua agli occhi del mondo è solo una famiglia un po' scombinata. Quando la madre Rosaria va in depressione dopo avere scoperto che il marito la tradisce usando come alcova la Fiat 850 azzurro avion, Peppino viene adottato dai suoi zii ventenni che lo conducono in giro per la Swingin' Naples, tra feste in scantinati, collettivi femministi, comunità greche che ballano in piazza, molte nudità, sigarette di contrabbando, qualche acido e parecchio alcool.

Il mistero di Bellavista

Il mistero di Bellavista
6,4/10
  • Genere: Commedia
  • Prima: 01/01/1985
  • Carattere: Saverio, il netturbino
Un portiere e uno spazzino, incuriositi dal passaggio della cometa di Halley, chiedono al professor Bellavista di poter osservare il cielo attraverso il suo telescopio. I due, anziché osservare la cometa, finiscono coll'inquadrare una finestra dell'appartamento di fronte e credono di scoprire un delitto. Partono così alla ricerca del cadavere.

Certi bambini

Certi bambini
6,7/10
  • Genere: CrimeDramma
  • Prima: 14/05/2004
  • Carattere: Casaluce
La vita sbandata di un ragazzino in un quartiere degradato della periferia napoletana.

Stregati dalla luna

Stregati dalla luna
4,5/10
  • Genere: Commedia
  • Prima: 13/04/2001
  • Carattere: ladro
Napoli, autunno. Dario e Carlo sono i proprietari di un piccolo ristorante. È il giorno di chiusura ma l'attività ferve perché si sta organizzando la cena di fidanzamento ufficiale tra il carabiniere Giuliano e la poliziotta Miria. Purtroppo però tutto va a monte perché Miria confessa al fidanzato di avere avuto una scappatella con un agente della Digos. Giuliano si reca al ristorante dove sta per arrivare la bellissima Viviana che ha lasciato precipitosamente una festa su uno yacht. I Nostri cominciano a sognare evasioni più o meno innocenti...

Effetti indesiderati

Effetti indesiderati
5,5/10
  • Genere: Commedia
  • Prima: 22/10/2015
  • Carattere: Don Gennaro
I tre fratelli La Vecchia, dediti alla produzione di mozzarella di bufala, sono sull’orlo del fallimento a causa del danno di immagine provocato dalla Terra dei Fuochi. Ma la fortuna bussa alla loro porta quando un furgone carico di una bevanda dall’alto potere afrodisiaco rovina accidentalmente nella loro proprietà. I silos del latte sembrano un ottimo nascondiglio, ma la comunità del paese, a loro insaputa, si organizza per riavviare la produzione del caseificio dando vita a una singolare produzione di mozzarella afrodisiaca.

Attori correlati