I migliori film di Tatsuya Nakadai

Tatsuya Nakadai

Tatsuya Nakadai

13/12/1932 (89 años)
Oggi presentiamo i migliori Tatsuya Nakadai film. Se sei un grande fan del cinema, sicuramente ne conoscerai la maggior parte, ma speriamo di scoprire un film che non hai ancora visto … e che ami! Andiamo lì con i migliori film di Tatsuya Nakadai.
Genere:
Anno:

Kwaidan

Kwaidan
7,9/10
Quattro storie di fantasmi ispirate a leggende popolari nipponiche. Episodio 'The black hair': un samurai torna a casa dopo molti anni e scopre che la moglie è un fantasma. Episodio 'The woman of the snow': un viandante viene salvato da un tempesta di neve da una misteriosa donna. Episodio 'Hoichi, the earless': un musicista cieco si esibisce davanti ad una corte di spettri protetto da un mantra sacro tatuato sul corpo. Episodio 'In a cup of tea': uno scrittore ha difficoltà nel concludere una storia di un uomo che vede un misterioso volto riflesso nel tè.

Harakiri

Harakiri
8,6/10
Per secoli i samurai sono stati considerati cavalieri senza macchia e senza paura. Il protagonista di questo film rivela invece il lato meschino e crudele di questa incredibile setta.

Gli uomini della Yamato

Gli uomini della Yamato
6,4/10

I sette samurai

I sette samurai
8,6/10
  • Genere: AzioneDramma
  • Prima: 26/04/1954
  • Carattere: Samurai Wandering through Town (uncredited)
Nel Giappone del XVI secolo in cui orde di soldati sbandati e dediti al brigantaggio saccheggiano le campagne, la popolazione di un povero villaggio decide di ricorrere ai samurai, nobile casta di soldati di ventura, nella speranza di trovare qualcuno disposto a impegnarsi in un'impresa così umile e così poco remunerata. Li trovano.

La storia della principessa splendente

La storia della principessa splendente
8/10
Un vecchio uomo vende bambù per sopravvivere. Un giorno, nelle canne di bambù, trova una piccola principessa, grande quanto un dito, di nome Kaguya. Quando Kaguya cresce, cinque uomini provenienti da altrettante prestigiose famiglie manifestano il desiderio di sposarla. Kaguya chiedere loro di trovare per lei cinque memorabili regali ma nessuno è in grado di portarle ciò che desidera veramente.

La sfida del samurai

La sfida del samurai
8,2/10
  • Genere: DrammaThriller
  • Prima: 25/04/1961
  • Carattere: Unosuke, gunfighter
Nel XVII secolo un samurai vagabondo arriva in un villaggio insanguinato dalla guerra tra due clan e, con machiavellica strategia, diventa l'ago della bilancia mettendo gli uni contro gli altri. Splendido film d'azione in chiave ironica e di ritmo snello, ma anche limpida parabola sulla cupidigia del denaro con risvolti ironici e una lontana parentela con Goldoni (Arlecchino servitore di due padroni). Yojimbo (che significa "guardia del corpo") è il modello su cui Sergio Leone ricalcò Per un pugno di dollari e Walter Hill Ancora vivo. Ma, forse, all'origine di tutto c'è Red Harvest (Piombo e sangue, 1929) di Dashiell Hammett.

Kagemusha - L'ombra del guerriero

Kagemusha - L'ombra del guerriero
7,9/10
Durante le lotte per la conquista del potere a Kyoto, nel Giappone del XVI secolo, il principe Shinge Takeda, ambizioso e valoroso, muore. Prevedendo la riscossa dei rivali, trattenuti dalla sua fama, il morente chiede al fratello Nobukado e al figlio Katsuyori, e a tutti i generali del clan, di rimanere nei propri territori e di nascondere la sua morte. Nobukado, trovato un ladro in procinto di venire crocifisso e avendolo salvato per la sua somiglianza con Shinge, convince tutti a farlo passare per il principe morto. "Kagemusha" - che significa: "ombra di Shinge" - accetta per interesse e tenta di approfittare della situazione.

hachiko monogatari

hachiko monogatari
8/10
Tokyo, anni '20. Un professore universitario riceve in regalo un cucciolo di cane di razza Akita. Sebbene la moglie non accetti l'idea di avere un cane, il professore decide di tenerlo con sé e gli dà il nome Hachi. Tra l'uomo e il suo fedele amico a quattro zampe si instaura un profondo legame. Ogni giorno, Hachi accompagna il suo padrone alla stazione la mattina e lo aspetta nello stesso posto al suo ritorno la sera. Finché, un giorno, il professore muore...

Sanjuro

Sanjuro
8/10
Il seguito della "Sfida del samurai" è un buon film, anche se non all'altezza dell'originale. Girato da Kurosawa per sfruttare il successo del precedente, risulta, comunque, un film valido e divertente, nelle corde del Kurosawa più avventuroso.

Ran

Ran
8,2/10
Dopo aver spartito l'impero fra i suoi tre figli, il vecchio feudatario Hidetora Ichimonji assiste allo scatenarsi di una guerra fratricida che porterà a conseguenze imprevedibili per tutta la prestigiosa casata.

L'ultimo samurai

L'ultimo samurai
8,3/10
  • Genere: AzioneDramma
  • Prima: 27/05/1967
  • Carattere: Tatewaki Asano
Nel Giappone feudale, un giovane nobile sposa una donna ripudiata dal figlio del signore di un potente clan. I membri del clan vogliono poi che la donna torni dall'ex marito. Il giovane e la ragazza si oppongono e vengono uccisi. Il padre del giovane parte intenzionato a chiedere giustizia all'imperatore, ma è eliminato a sua volta durante il viaggio.

Anatomia di un rapimento

Anatomia di un rapimento
8,4/10
Il figlio di un autista viene rapito, ma è il frutto di un errore di persona. Il vero oggetto del desiderio per lo studente protagonista era il figlio di un industriale. Il commissario di polizia indaga in ricerca del rapitore e si addentrerà nei gironi di un inferno senza uscita.

Belladonna

Belladonna
7,3/10
In un medioevo immaginifico Junnu e Jun si amano teneramente e vogliono sposarsi. Il feudatario locale, vedendo che Jun non è in grado di pagare la dote , non solo rifiuta loro il permesso ma, con una perversa forma di 'jus primae noctis', violenta e fa violentare dai suoi accoliti la promessa sposa. Nella sua disperazione Junnu entra in contatto col diavolo che le promette il potere in cambio dell’anima. Junnu usa questo potere per portare il benessere nel suo villaggio ma l’invidia della signora del castello e delle altre donne la condannano all'esilio. Assetata di vendetta, trova soccorso di nuovo presso il diavolo e, col suo aiuto, torna al villaggio invaso dalla peste per guarire i corpi e corrompere le anime. Il feudatario, facendo leva sul suo vecchio amore per Jun, cerca di carpire a Junnu il segreto del suo potere di guarigione...

L’isola di Giovanni

L’isola di Giovanni
7,3/10
In seguito al conflitto più devastante che il genere umano abbia mai sperimentato, la piccola isola di Shikotan viene a far parte dei territori compresi in Sakhalin Oblast. E qui, al remoto confine non guarito di questo mondo, che nasce l'amicizia tra bambini di due paesi diversi, che insieme cercano di superare le barriere linguistiche e le cicatrici figlie della storia. Il film è ispirato a fatti realmente accaduti. By Sasha

Nessun amore è più grande

Nessun amore è più grande
8,5/10
Seconda guerra mondiale. Il giovane ingegnere Kaji (Tatsuya Nakadai) sposa la sua fidanzata Michiko (Michiyo Aratama) e si sposta con lei dal Giappone in Manciuria, dove ottiene la direzione di una miniera nella quale vengono impiegati come forza lavoro dei prigionieri cinesi. Profondamente animato da uno spirito umanitario e pacifista, Kaji spera così di evitare di dover andare soldato ma al tempo stesso si augura di riuscire a contribuire al miglioramento delle condizioni di vita dei prigionieri. Tuttavia le sue posizioni non incontrano il favore dei suoi superiori, legati ai valori tradizionali e allo spirito militare tipici dell'Impero. Il forte carattere, la testardaggine e la mitezza di Kaji lo porteranno però a insistere nella lotta a favore dei diritti dei prigionieri. Ma la situazione precipiterà quando, in seguito alla fuga di alcuni prigionieri, verrà destituito dal suo incarico e inviato al fronte.

La preghiera del soldato

La preghiera del soldato
8,8/10
Il battaglione del caporale Kaji (Tatsuya Nakadai) viene sconfitto dall'Armata Rossa in Manciuria e gli ultimi superstiti, tra cui lo stesso Kaji, sono costretti ad attraversare la giungla, dove incontrano alcuni civili che si uniscono al gruppo, tra contrasti per le ultime razioni del cibo e altre perdite umane. Arrivano così a un villaggio dove però poco dopo vengono presi prigionieri dai russi. Kaji non demorde mai dalla sua lotta contro la difesa dei diritti umani ma è anche tormentato dagli omicidi commessi in guerra, finché non verrà mandato in Siberia ai lavori forzati.

女体銃 ガン・ウーマン GUN WOMAN

女体銃 ガン・ウーマン GUN WOMAN
4,8/10

Il cammino verso l'eternità

Il cammino verso l'eternità
8,5/10
Kaji (Tatsuya Nakadai) diventa recluta nell'esercito imperiale giapponese, in seguito alla chiamata di leva (con cui si concludeva Nessun amore è più grande, primo capitolo della trilogia "La condizione umana"). Continua la sua lotta umanitaria contro i soprusi e le ingiustizie del sistema militare, sia da parte degli ufficiali, sia tra veterani e reclute, in particolare quando il debole e pavido soldato Obara Nitôhei (Kunie Tanaka) viene preso di mira e umiliato per essere crollato durante una spedizione, tanto da indurlo al suicidio. Un giorno si presenta al campo Michiko (Michiyo Aratama), moglie di Kaji, e viene dato loro il permesso di passare una notte insieme in un magazzino. Kaji, che è stimato per il suo coraggio nonostante le idee da comunista, viene nominato caporale, anche per cercare di piegarlo più facilmente agli ideali bellici e patriottici, fino al momento della battaglia al fronte contro i russi.

大菩薩峠

大菩薩峠
7,9/10
  • Genere: AzioneDramma
  • Prima: 25/02/1966
  • Carattere: Ryunosuke Tsukue

The Face Of Another

The Face Of Another
7,9/10
Un uomo d'affari con una faccia sfigurata ottiene una maschera realistica dal suo medico, ma la maschera inizia ad alterare la sua personalità.

Attori correlati