I migliori film di Gigi Proietti

Gigi Proietti

Gigi Proietti

02/11/1940- 02/11/2020
Oggi presentiamo i migliori Gigi Proietti film. Se sei un grande fan del cinema, sicuramente ne conoscerai la maggior parte, ma speriamo di scoprire un film che non hai ancora visto … e che ami! Andiamo lì con i migliori film di Gigi Proietti.
Genere:
Disponibile su:
Anno:

Pinocchio

Pinocchio
6,3/10
Geppetto, un vecchio intagliatore, riceve un pezzo di legno perfetto per il suo prossimo progetto: un burattino. Una volta terminata l'opera, accade qualcosa di magico: il burattino prende vita e inizia a parlare, camminare, correre e mangiare, come qualsiasi bambino. Geppetto lo chiama Pinocchio e lo alleva come un figlio. Per Pinocchio, però, non è facile essere un bravo bambino: lasciandosi portare facilmente sulla cattiva strada, capitombola da una disavventura all'altra in un mondo popolato di fantasiose creature. La sua più cara amica, la Fata Turchina, cercherà di fargli capire come il suo sogno di divenire un bambino vero non potrà mai avverarsi fino a quando non cambierà modo di vivere.

Istintobrass

Istintobrass
6,4/10

Bubù

Bubù
6,3/10
  • Genere: Dramma
  • Prima: 16/02/1971
  • Carattere: Giulio - the Thief
Tratto dal libro di Charles Louis Philippe. Il giovane Bubù trova che la vita del magnaccio è più comoda e redditizia di quella del fornaio. Si mette con la giovane Berta e le fa battere il marciapiede. Berta s'innamora di un giovane studente, Piero, cui Bubù con l'aiuto dei suoi amici del giro la strapperà per riportarla alla squallida vita di peripatetica (e alla precoce morte).

Bordella

Bordella
5,4/10
  • Genere: CommediaMusica
  • Prima: 23/01/1976
  • Carattere: Ivanoe (as Luigi Proietti)
Su iniziativa del segretario di stato Harry Kissinger, nasce negli Stati Uniti la American Love Company, una multinazionale del sesso. Bordella, la filiale italiana, è affidata ad un italo-americano, che fonda a Milano un bordello per signore con un ricco campionario di tipi maschili. Del campionario fanno parte Adone, ex campione di boxe, il conte Ugolino, aristocratico fallito, Ivanhoe, maniaco sessuale e il servo Francesco.

Meo Patacca

Meo Patacca
6,1/10
Meo Petacca, giovane di Trastevere, è dedito alle bravate e si accaparra le simpatie del popolino. Fa breccia nella fantasia popolare con una serie di imprese di poco conto. Un bel giorno diventa capopopolo ed è nominato condottiero dell'esercito romano per combattere contro i turchi. A questo punto, però.......tutto cambia

Un matrimonio

Un matrimonio
7/10
Dino Corelli e Meringa Brenner si sposano. Ambedue sono figli di padri arricchiti e quindi buona parte degli invitati alla cerimonia sono persone tutt'altro che raffinate. Il ricevimento è organizzato senza badare a spese, ma viene disertato dagli esponenti della società bene; la giornata si consuma tra ipocrisie, meschinità, figuracce e si conclude con una tragedia a cui non mancano elementi di ridicolo.

Le farò da padre

Le farò da padre
5,5/10
Il giovane avvocato romano Saverio Mazzacolli ha grandi idee su come speculare nell'edilizia, ma poco denaro per attuarle. Vuole realizzare un villaggio turistico per ricconi e per fare ciò cerca di sfruttare la conoscenza della facoltosa contessa Raimonda Spina. Determinato a volere i suoi soldi a tutti i costi le rapisce la figlia ritardata. Ma la passione è dietro l'angolo.

L'urlo

L'urlo
5/10
  • Genere: CommediaHorror
  • Prima: 27/06/1970
  • Carattere: Carlo detto 'Coso'
Una ragazza abbandona sull'altare il promesso sposo, rifuggendo così il mondo borghese che lui rappresenta. Scappa con un altro uomo con cui conduce un'esistenza libertina, contornata dalle più varie esperienze senza la benché minima inibizione.

Eloise, la figlia di d'Artagnan

Eloise, la figlia di d'Artagnan
5,8/10
  • Genere: Avventura
  • Prima: 24/08/1994
  • Carattere: Giulio Mazarino

Casotto

Casotto
6,2/10
  • Genere: Commedia
  • Prima: 27/10/1977
  • Carattere: Gigi
In una cabina collettiva a Ostia, una domenica d'agosto, sfilano molti personaggi: le componenti di una squadra di pallacanestro, due soldati culturisti, due benzinai con le loro ragazze, un sacerdote che nasconde un... grosso segreto, due nonni con nipote incinta, due donne in lite con l'assicurazione, una coppia che vuole consumare il primo rapporto d'amore. Non va bene quasi a nessuno. Sergio Citti, alla sua terza regia dopo le collaborazioni con Pasolini, propone uno spaccato, tutt'altro che roseo, di umanità e di comportamenti. L'ispirazione c'è, molte trovate sono abili, il ritmo è buono.

Lo scatenato

Lo scatenato
5,9/10
  • Genere: Commedia
  • Prima: 05/10/1967
  • Carattere: Truccatore
Bob è un divo della pubblicità; i suoi show sono ammiratissimi e le maggiori ditte industriali se lo contendono, quando un giorno, durante una ripresa, un cagnolino gli si accosta e gli fa un bisognino sugli smaglianti pantaloni bianchi. E' l'inizio di una vera e propria persecuzione da parte del regno animale.

Le barzellette

Le barzellette
4,1/10
  • Genere: Commedia
  • Prima: 06/02/2004
  • Carattere: il Padreterno/cameriere/portantino ospedaliero/cantante messicano/contadino/avvocato e cliente/direttore d'orchestra
Carlo Vanzina decide di rileggere, con questo film, le barzellette più famose, affiancando un cast di tutto rispetto composto da molti bravi comici italiani (da Proietti a Buccirosso, Simona Guarino, Max Giusti, Vito, Enzo Salvi e via elencando). Troviamo qui una coppia in viaggio di nozze con un marito barzellettiere professionista, un signor Rossi che non vuole più farsi operare a causa di chirurghi burloni ma che farà un incubo a suon di barzellette (proprio lui che, come in un contrappasso dantesco, non le capisce mai). Il signor Rossi diventa poi un marito esibizionista con tanto di impermeabile e frequentatore assiduo di night club. Vito ci omaggia della sua innata comicità bolognese interpretando due cavalli di battaglia: il vigile e il postino. Proietti rivela la sua ecletticità interpretando un portantino ospedaliero, un cameriere, un direttore d'orchestra, un contadino, avvocato e suo assistito, un cantante messicano e infine il Padreterno, qui riletto in veste di capocomico.

Il premio

Il premio
5,7/10
  • Genere: Dramma
  • Prima: 06/12/2017
  • Carattere: Giovanni Passamonte
Giovanni Passamonte, uomo cinico ed egocentrico, è uno scrittore di best seller. Quando gli comunicano che ha vinto il Premio Nobel per la Letteratura, parte in auto verso Stoccolma per andare a ritirare il premio insieme a Rinaldo, suo assistente da sempre, e i figli Oreste e Lucrezia. Il viaggio si rivelerà un’occasione unica per affrontare dinamiche familiari insospettabili e conoscersi veramente.

La matriarca

La matriarca
5,4/10
La giovane e bella Margherita, detta Mimmi, resta vedova. Dopo i funerali del marito, Sandro, l'amministratore dell'azienda che ha ereditato, la mette al corrente dell'esistenza di un appartamento intestato al defunto e lei scopre che questo appartamento era una lussuosa garçonniere dove il marito si intratteneva con altre donne in giochi erotici inconsueti, anche filmandoli. Colpita e contrariata dalla scoperta, s'accorge che il suo dispiacere non è dovuto a gelosia, ma alla delusione di non essere stata coinvolta dal marito nelle sue fantasie, forse ritenendola inadatta.

La vita è una cosa meravigliosa

La vita è una cosa meravigliosa
5,2/10
  • Genere: Commedia
  • Prima: 02/04/2010
  • Carattere: Claudio
Una commedia che vede protagonisti diversi personaggi le cui vicende si intrecciano: Cesare, un poliziotto che si occupa d'intercettazioni e vive spiando le vite degli altri; Antonio, presidente di un importante gruppo bancario, al quale i politici chiedono con insistenza fondi neri per finanziare i loro impicci. Un'indagine unisce il proprietario della clinica dove lavora Claudio, un chirurgo sposato con Elena, Vanessa, la figlia di Antonio, Marco, un giovane elettricista, e Laura, una massaggiatrice che si è innamorata di Cesare senza sapere che fa il poliziotto. Queste storie iniziano tutte male: Cesare scopre di avere una fidanzata che fa la escort, Laura incontra solo uomini sbagliati, Antonio è ricattato dai politici che lo obbligano a fare imbrogli, Claudio ha un figlio che combina solo guai, Elena soffre di una gelosia maniacale, Vanessa è una ragazza viziata, Marco viene accusato ingiustamente di un furto che non ha commesso. Ma... la vita è una cosa meravigliosa.

Qualcuno sta uccidendo i più grandi cuochi d'Europa

Qualcuno sta uccidendo i più grandi cuochi d'Europa
6,4/10
Cuochi famosi sono eliminati da un misterioso assassino che segue un metodo fondato sulla legge del contrappasso e su una precisa tabella di marcia, secondo l'ordine di un raffinato menù. Il traliccio narrativo è un pretesto, ma purtroppo non è rimpolpato da invenzioni, personaggi e dialoghi. Più che un Segal sprecato, spicca l'enorme e pomposo Morley. Scritto da Peter Stone da un romanzo di Nan e Ivan Lyons

La mortadella

La mortadella
5,7/10
  • Genere: Commedia
  • Prima: 01/01/1971
  • Carattere: Michel Bruni
Maddalena Ciarrapico, operaia napoletana in un salumificio, sbarca a New York per raggiungere il fidanzato Michele, proprietario di un ristorante. Non le permettono di uscire dall'aeroporto perché ha con sé una mortadella: dopo l'epidemia di febbre suina del 1967, una legge USA proibisce l'importazione di insaccati. I doganieri risolvono il caso mangiandola. Delusa da Michele, in Italia di sinistra, qui preoccupato solo di guadagnare, si affida a un giornalista locale, autore di uno scoop sul suo caso. La delude anche lui. Rimane sola nella metropoli. Scritta da S. Cecchi D'Amico, Monicelli, R. Lardner Jr., è una commedia con pretese di critica sociologica sugli USA visti dagli italiani. Un po' stracca, ricca di stereotipi, in funzione di una star calante.

Febbre da cavallo - La mandrakata

Febbre da cavallo - La mandrakata
5,4/10
  • Genere: Commedia
  • Prima: 31/10/2002
  • Carattere: Mandrake/Bruno Fioretti
Dopo molti anni, Bruno Fioretti ha conservato intatta la sua "febbre da cavallo"! Ufficialmente fa la comparsa a Cinecittà e ha messo la testa a posto come ha giurato alla nuova fidanzata Lauretta, un'altra proprietaria di bar. In realtà Mandrake continua a giocare alle corse e a perdere. Ha sostituito Pomata, il suo storico socio, con Micione, che vive ancora a casa con mamma e papà e l'Ingegnere, uno studente in perenne attesa della laurea. Un bel giorno però, Mandrake, scopre all'ippodromo di Montecatini un cavallo brocco identico a un campione di Tor di Valle. Per realizzare una "stangata" all'italiana fa entrare in società anche Aurelia, un'attricetta in cerca di gloria e un ragioniere napoletano altrettanto jellato, Antonio Faiella.

Febbre da cavallo

Febbre da cavallo
7,3/10
  • Genere: Commedia
  • Prima: 29/10/1976
  • Carattere: Bruno Fioretti, "Mandrake"
Le peripezie di tre amici alle prese col vizio delle scommesse ippiche: Mandrake, indossatore morto di fame, Er Pomata, disoccupato, ricco solo di grandi risorse truffaldine, e Felice, guardamacchine abusivo. I tre trascorrono gran parte del loro tempo cercando di mettere insieme i soldi per scommettere, solitamente a Tor di Valle, e in altri ippodromi della penisola; mettono a segno furberie e truffe di ogni genere, spesso ai danni di Manzotin, al secolo Rinaldi Otello, macellaio e nemico giurato dei tre protagonisti.

Un'estate al mare

Un'estate al mare
4,3/10
  • Genere: Commedia
  • Prima: 27/06/2008
  • Carattere: Giulio / Narrator
Sette episodi tutti da ridere che vedono come protagonisti alcuni dei principali esponenti del genere, vecchi e nuovi, ognuno alle prese con rocambolesche situazioni e gag surreali...

Attori correlati