I migliori film di Harold Miller

Harold Miller

Harold Miller

31/05/1894- 18/07/1972
Oggi presentiamo i migliori Harold Miller film. Se sei un grande fan del cinema, sicuramente ne conoscerai la maggior parte, ma speriamo di scoprire un film che non hai ancora visto … e che ami! Andiamo lì con i migliori film di Harold Miller.
Genere:
Disponibile su:
Anno:

Viale del tramonto

Viale del tramonto
8,4/10
  • Genere: Dramma
  • Prima: 10/08/1950
  • Carattere: Man on Golf Course (uncredited)
Stagionata star del muto, Norma Desmond si nutre di gloriosi ricordi e vive isolata nella sua villa. Un giovane sceneggiatore al verde la conosce per caso, accetta di scrivere il copione che dovrebbe segnarne il trionfale ritorno alle scene e ne diviene l'amante.

Il delitto perfetto

Il delitto perfetto
8,2/10
  • Genere: CrimeThriller
  • Prima: 29/05/1954
  • Carattere: Men's Club Party Member (uncredited)
Margot è sposata con Tony, ma i loro rapporti non sono certo idilliaci: lui vive alle spalle di lei perché è benestante e perché è un fannullone, ed inoltre lei è innamorata di uno scrittore americano e medita il divorzio, che sarebbe la rovina per suo marito. Così Tony medita di uccidere Margot per intascare i suoi soldi e vivere di rendita.

Colazione da Tiffany

Colazione da Tiffany
7,6/10
  • Genere: CommediaRomance
  • Prima: 06/10/1961
  • Carattere: Tiffanys Customer (uncredited)
Holly (alias Holiday Golightly) è una giovanissima ragazza di grande fascino e spontaneità che per vivere fa la prostituta d'alto bordo e chiama le sue prestazioni "fare la toletta". Questa sua attività le permette una vita mondana e la frequentazione dell'alta società, e per risolvere definitivamente i suoi numerosi problemi economici è decisa a rinunciare all'amore (o almeno a viverne uno fittizio) sposando un uomo ricco, che la renda soprattutto felice materialmente regalandole gioielli dell'amato negozio Tiffany.

Gli uomini preferiscono le bionde

Gli uomini preferiscono le bionde
7,1/10
Due ballerine americane - la bionda Lorelei e la bruna Dorothy s'imbarcano su una nave diretta in Francia, la prima per farsi sposare dal figlio di un miliardario, la seconda per motivi professionali.

Il giro del mondo in 80 giorni

Il giro del mondo in 80 giorni
6,7/10
Un irreprensibile gentleman inglese, Mr. Fogg, scommette con alcuni amici del suo club che riuscirà a compiere il giro del mondo in ottanta giorni. La posta in palio ammonta a 30.000 sterline. Accompagnato dal suo giovane cameriere Passepartout l'uomo inizia immediatamente l'avventuroso viaggio. Arrivato dopo varie peripezie in India, sottrae al rogo una giovane principessa locale, che doveva essere sacrificata alla dea Kalì. Ben presto si aggiunge alla comitiva un detective inglese che crede di aver ravvisato in Mr Fogg l'autore di un audace furto alla Banca d'Inghilterra

Il Gigante

Il Gigante
7,6/10
  • Genere: DrammaWestern
  • Prima: 24/11/1956
  • Carattere: Wedding Guest
Bick, sposato con Lessie, vivono felici nel Texas. L'uomo ,un ricco allevatore, ha tra i suoi braccianti Jett, il quale è innamorato della moglie, benchè si renda conto che il suo sentimento è senza speranza. Ereditato un terreno e trovatovi dei giacimenti di petrolio, Jett, divenuto ricco, cerca di conquistare la donna.

Cenerentola a Parigi

Cenerentola a Parigi
7/10
Giovane bibliotecaria è lanciata come modella grazie a un fotografo di moda, di lei innamorato, che deve staccarla da un rivale, filosofo "enfaticalista". Quasi un canto del cigno, o un passo d'addio del grande F. Astaire, non lontano dai 60 anni ma ancor agile di gambe. Squisita messa in scena, sostenuta da una fotografia che ebbe la supervisione del celebre Richard Avedon e da una A. Hepburn vestita da Givenchy. Le canzoni di George e Ira Gershwin completano il bilancio al cui passivo vanno la storia troppo zuccherosa e i dialoghi senza sale.

Eva contro Eva

Eva contro Eva
8,2/10
  • Genere: Dramma
  • Prima: 06/10/1950
  • Carattere: Sarah Siddons Awards Guest on Dais
Eva Harrington, ragazza di modesta condizione, piena d'entusiasmo per il teatro, riesce, per mezzo di Karen Lloyd, moglie d'un celebre commediografo, ad avvicinare Margo Channing, grande attrice quarantenne, ancora bella e trionfante. Coi suoi modi insinuanti, spacciandosi per la vedova d'un caduto, Eva riesce ad accaparrarsi le simpatie e ad assicurarsi la protezione di Margo, che l'accoglie in casa sua come segretaria. Una sera Margo arriva in ritardo per la recita e trova Eva, che sta leggendo la sua parte. Quando il giornalista Addison De Witt, il regista Bill Simpson e Karen esaltano il talento d'Eva, Margo sente il morso della gelosia. Qualche tempo dopo, Karen, con uno stratagemma, rende impossibile a Margo di partecipare alla recita: Eva la sostituisce ottenendo un successo trionfale.

Vincitori e vinti

Vincitori e vinti
8,3/10
Scritto da Abby Mann che adattò un suo teledramma, il film ricostruisce in chiave romanzesca il processo di Norimberga del 1948 contro i criminali di guerra nazisti. Questa verbosa maratona giudiziaria è, forse, il più compatto e armonioso film del produttore-regista Kramer, e un tipico frutto culturale della presidenza di J.F. Kennedy. Saggio di oratoria democratica ad alto livello, è affidato a un all star cast nel quale bisogna segnalare i brevi e intensi interventi di J. Garland e M. Clift. 8 nomination ai premi Oscar e 2 statuette, una per lo sceneggiatore Abby Mann e l'altra a M. Schell.

Sabotatori

Sabotatori
7,1/10
  • Genere: Thriller
  • Prima: 24/04/1942
  • Carattere: Party Guest (uncredited)
Ingiustamente accusato di sabotaggio in una fabbrica dove lavora, Barry Kane riesce a sfuggire alla polizia per dar la caccia al vero sabotatore, un certo Fry. Durante la fuga, Barry si ritrova nella capanna di un cieco, il quale gli presenta la nipote, Patricia; inizialmente la donna finge di fidarsi di lui, ma in seguito tenta di portarlo dalla polizia. I due continuano a inseguire il vero sabotatore; trasportati da una carovana, carica di artisti da circo, arrivano in una città del sale disabitata e, successivamente, a una festa di beneficenza in una ricca casa di New York, per giungere infine in cima alla Statua della Libertà. Nonostante gli sforzi del protagonista, il colpevole farà un salto nel vuoto, ma almeno Barry riuscirà a provare la sua innocenza.

Il padre della sposa

Il padre della sposa
7,1/10
La diciannovenne Kay confessa al padre Stanley di voler sposare il ragazzo di cui si è innamorata. L'uomo, oltre alla tristezza per l'imminente distacco dalla figlia, viene travolto dai turbinosi quanto costosi preparativi per le nozze, che coinvolgono invece in maniera entusiastica la moglie.

Quelle due

Quelle due
7,8/10
  • Genere: DrammaRomance
  • Prima: 19/12/1961
  • Carattere: Parent on Visitor's Day (uncredited)
Karen (Audrey Hepburn) e Martha (Shirley MacLaine) sono due insegnanti che dirigono una scuola privata femminile. La vita scorre tranquilla per le due amiche. La scuola va molto bene e Karen prepara le nozze con il suo promesso sposo Joe (James Garner), il dottore locale. La loro vita viene, però, distrutta quando una loro studentessa, dopo essere stata punita, mette in giro la voce che il rapporto delle due amiche sia più profondo di quel che possa sembrare. Immediatamente il paese si rivolta contro le due insegnanti, accusate di omosessualità. I genitori ritirano le loro figlie dalla scuola e Joe viene licenziato dall'ospedale per aver preso le difese delle due donne. Quando la giovane studentessa che le aveva accusate confessa di essersi inventata tutto, la città cerca di riparare al torto, ma è troppo tardi. Scossa e stravolta dalle vicende, Martha, dopo aver confessato a Karen di essere stata da sempre effettivamente innamorata di lei, si toglie la vita.

Un amore splendido

Un amore splendido
7,4/10
  • Genere: DrammaRomance
  • Prima: 11/07/1957
  • Carattere: Ship Passenger
Una cantante di night incontra, durante un viaggio, un playboy e se ne innamora. Prima di sposarsi però i due devono chiudere con il loro passato e decidono di ritrovarsi dopo un anno all'Empire State Building.

Alta società

Alta società
6,9/10
Tracy Lord e C.K. Dexter Haven, amici d'infanzia, si sono sposati, e presto hanno divorziato. Adesso Tracy si sta per risposare, questa volta con un uomo d'affari scaltro e arrivista . Bing l'ama ancora. Una rivista di gossip minaccia la famiglia di Grace di rivelare le conquiste amorose del padre di lei, se non potrà scrivere del matrimonio.

Vertigine

Vertigine
7,9/10
  • Genere: DrammaMistero
  • Prima: 11/10/1944
  • Carattere: Party Guest (uncredited)
La bella Laura Hunt è trovata assassinata nel suo appartamento di New York con una revolverata che le ha sfigurato il viso. Il tenente McPherson indaga, appassionandosi al caso in modo ossessivo. Da un romanzo di Vera Caspary, sceneggiato da Jay Dratler, Samuel Hoffenstein e Betty Reinhardt. Film di culto per gli amanti del cinema nero: eleganza, decadenza, perversione, crudeltà, umorismo e una forte vena di necrofilia ne fanno un cocktail unico. Il motivo di David Raksin (“Laura”) incanta ancora oggi. Uno di quei film felici dove tutto concorre al risultato finale: regia, sceneggiatura, fotografia (J. LaShelle, premio Oscar), scenografia, musica. Alcune scene furono dirette da Mamoulian, poi sostituito dal produttore D.F. Zanuck con Preminger. 3 minuti tagliati poco dopo l'uscita del film sono stati reintrodotti in certe versioni video.

È arrivata la felicità

È arrivata la felicità
7,8/10
Un poeta di campagna, Deeds, riceve un'eredità di venti milioni di dollari. Arrivato a New York si difende sagacemente dalla rapacità di diversi avvoltoi che mirano alla sua ricchezza. Ma resta facile vittima delle seduzioni di una giornalista che, nascondendo il suo vero essere, si spaccia per una povera fanciulla. Deeds s'innamora, ma quando comprende che la ragazza ha invece avuto per solo scopo di poterlo avvicinare per redigere quelle cronache sul conto di lui che lo hanno reso lo zimbello della città, decide di dividere tutto il suo patrimonio tra i poveri e ritornarsene al suo paese. Quindi intervengono altri pretendenti all'eredità che cercano di farlo interdire. Il poeta non vuol difendersi e si avvierebbe alla rovina se - convintosi del pentimento della giornalista e dell'affetto che ella ora sente per lui - non si decidesse finalmente a parlare dinanzi ai giudici. La causa è vinta e con essa vince anche, su ogni altra cosa, l'affetto tra i due giovani.

Il romanzo di Mildred

Il romanzo di Mildred
8/10
  • Genere: CrimeDramma
  • Prima: 20/10/1945
  • Carattere: Man (uncredited)
Mildred Pierce (Crawford), dopo anni di incomprensioni e di litigi, riesce finalmente a ottenere il sospirato divorzio dall'odiato marito. Lavorando giorno e notte apre un locale di sua proprietà. Mildred dopo la morte di una delle sue figlie si vede costretta ad allevare Veda (Blyth), e ad assecondare ogni suo desiderio. Costei, che ha un carattere capriccioso e arrivista, ricatta il marito dal quale la madre ha divorziato. Per riconquistare il suo affetto Mildred si risposa, ma il nuovo compagno la rovina economicamente e seduce Veda.

Tutti gli uomini del re

Tutti gli uomini del re
7,4/10
  • Genere: Dramma
  • Prima: 16/11/1949
  • Carattere: Speaker of the House (Uncredited)
Il personaggio di Stark è certamente ispirato da Huey Pierce Long della Louisiana, il discutibile "Kingfish" che ha guidato lo stato come governatore (e successivamente senatore) con un pugno di ferro, tassando i benestanti e aumentando il suo potere personale senza scrupoli.

Due ore ancora

Due ore ancora
7,2/10

Il cielo può attendere

Il cielo può attendere
7,4/10
Quando muore a 70 anni, Henry Van Cleve va all'inferno e lì comincia a raccontare la sua storia: fin da bambino, la sua famiglia benestante soddisfa tutti i suoi capricci e da adulto vive dedito al bere e alle donne.

Attori correlati