I migliori film di Irving Bacon

Irving Bacon

Irving Bacon

06/09/1893- 05/02/1965
Presentiamo la nostra classifica dei i migliori Irving Bacon film. Ti piace il cinema? O stai cercando un film del tuo attore preferito da guardare stasera? Sicuramente hai qualcosa da vedere o che non sapevi ancora di Irving Bacon.
Genere:
Disponibile su:
Anno:

Via col vento

Via col vento
8,2/10
La storia di Rossella O'Hara, bellezza del sud che si ritrova a fare i conti con la guerra civile, il crollo del mondo in cui è cresciuta e varie disavventure amorose - il tutto con tenacia proverbiale.

L'ombra del dubbio

L'ombra del dubbio
7,8/10
  • Genere: CrimeThriller
  • Prima: 15/01/1943
  • Carattere: Station Master
Charlie Oakley seduce ed uccide donne ricche per depredarle dei loro averi. Per far perdere le proprie tracce, si rifugia, senza apparente motivo, nella cittadina californiana di Santa Rosa, presso alcuni parenti. La nipote, scoperta la verità, rischia di diventare la sua prossima vittima.

Furore

Furore
8,1/10
  • Genere: Dramma
  • Prima: 15/03/1940
  • Carattere: Driver
Stati Uniti, negli anni della Grande Depressione. La famiglia Joad, originaria del Mid-West, fugge dalla siccità del Dust Bowl verso le promesse della California. Ma le speranze si scontreranno molto presto con un'atroce realtà di fame, freddo e sconforto.

L'eterna illusione

L'eterna illusione
7,8/10
Alice, l'unico membro relativamente normale della eccentrica famiglia Sycamore, si innamora di Tony Kirby. Il suo ricco padre, un banchiere, e la madre snob disapprovano l'unione. Quando i Kirby sono invitati a cena per conoscere i futuri suoceri, le cose non vanno come Alice avrebbe sperato...

La signora del venerdì

La signora del venerdì
7,8/10
Walter Burns, giovane e simpatico direttore di un grande quotidiano, divorzia dalla moglie Hilde che tiene una prestigiosa rubrica sul giornale. La donna decide di sposare un assicuratore e per questo motivo è costretta ad abbandonare la sua collaborazione. Siccome Walter tiene molto al suo intervento, tenta in ogni modo di mandare a monte le nozze.

Accadde una notte

Accadde una notte
8,1/10
  • Genere: CommediaRomance
  • Prima: 22/02/1934
  • Carattere: Gas Station Attendant (uncredited)
Una giovane miliardaria determinata, contrariamente al volere paterno, a sposarsi con un aviatore, fugge da casa per raggiungere il suo fidanzato a New York. Durante il viaggio fa conoscenza con un giornalista simpatico, quanto burbero e rettissimo, il quale si assume il compito di farle da tutore.

È nata una stella

È nata una stella
7,5/10
Norman Maine, famoso attore cinematografico in declino, viene salvato dalla cantante Ester Blodgett da una figuraccia nel bel mezzo di uno spettacolo. Grato del gesto, l'attore decide di lanciare la promettente cantante fino a portarla al successo, mentre la sua stella piano piano si oscura, e, nonostante i due si sposino, la decadenza di Norman porta l'attore a togliersi da mezzo volontariamente.

Io ti salverò

Io ti salverò
7,5/10
Una giovane psicologa si accorge che il nuovo giovane direttore della casa di cura dove lavora, di cui pian piano si innamora, è affetto da un complesso di colpa che ha radici nell'infanzia. Con l'aiuto del suo anziano professore, la donna riesce a scoprire l'origine delle turbe; in questo modo viene risolto anche un caso d'omicidio. Il film segna l'incontro tra Hitchcock e Ingrid Bergman, che interpreterà poi anche Il peccato di Lady Considine e Notorius. Scritto da Ben Hecht, il film è un po' appesantito dall'ingenuo sottotesto psicanalitico, ed è tra i più seriosi dell'autore. La vicenda si sviluppa come una ricerca della verità in un labirinto disseminato di simboli. Per la sequenza del sogno Hitchcock si valse della collaborazione di Salvador Dalì; per la colonna sonora Miklos Rozsa ottenne un Oscar.

Arriva John Doe!

Arriva John Doe!
7,6/10
In una piccola città degli Stati Uniti, un giornale cambia proprietario ed alcuni redattori vengono licenziati. Per vendicarsi del licenziamento, una giovane cronista inserisce, nella sua ultima rubrica, una falsa lettera di un ipotetico John Doe. Nella lettera l'uomo annuncia che, nella notte di Natale, si getterà dal grattacielo del municipio per protestare contro le autorità. Il film, noto anche con il titolo di "I dominatori della metropoli" esprime in modo esemplare il sincero populismo roosveltiano di Capra e del suo sceneggiatore Robert Riskin. Famosa la scena finale della convention (girata con sette macchine da presa) con la tirata evangelica di Cooper.

È arrivata la felicità

È arrivata la felicità
7,8/10
Un poeta di campagna, Deeds, riceve un'eredità di venti milioni di dollari. Arrivato a New York si difende sagacemente dalla rapacità di diversi avvoltoi che mirano alla sua ricchezza. Ma resta facile vittima delle seduzioni di una giornalista che, nascondendo il suo vero essere, si spaccia per una povera fanciulla. Deeds s'innamora, ma quando comprende che la ragazza ha invece avuto per solo scopo di poterlo avvicinare per redigere quelle cronache sul conto di lui che lo hanno reso lo zimbello della città, decide di dividere tutto il suo patrimonio tra i poveri e ritornarsene al suo paese. Quindi intervengono altri pretendenti all'eredità che cercano di farlo interdire. Il poeta non vuol difendersi e si avvierebbe alla rovina se - convintosi del pentimento della giornalista e dell'affetto che ella ora sente per lui - non si decidesse finalmente a parlare dinanzi ai giudici. La causa è vinta e con essa vince anche, su ogni altra cosa, l'affetto tra i due giovani.

La storia di Glenn Miller

La storia di Glenn Miller
7,2/10
La vita e le opere del grande trombonista, compositore e direttore d'orchestra, del suo amore per la donna che diverrà sua moglie, della sua tragica fine in un volo transatlantico abbattuto per errore durante la II guerra mondiale.

Io sono un evaso

Io sono un evaso
8,2/10
  • Genere: CrimeDramma
  • Prima: 09/11/1932
  • Carattere: Bill - Barber (uncredited)
Un reduce senza lavoro viene costretto a partecipare ad una rapina ma viene preso e condannato. Fuggito dal carcere, lavora sotto falso nome e fa carriera. La padrona di casa scopre la sua vera identità e si fa sposare. Tempo dopo l'evaso si innamora di un'altra, chiede il divorzio alla moglie e questa lo denuncia, finendo nuovamente in galera.

È nata una stella

È nata una stella
7,3/10
  • Genere: DrammaRomance
  • Prima: 27/04/1937
  • Carattere: Station Agent (uncredited)
Dopo aver sposato la star Norman Maine, l'aspirante attrice Esther Blodgett riesce a sfondare con il nome di Vicki Lester: ma il destino ha in serbo cattive sorprese...

Monsieur Verdoux

Monsieur Verdoux
7,8/10
  • Genere: CommediaCrime
  • Prima: 26/09/1947
  • Carattere: Pierre Couvais
Nella Francia a cavallo tra le due guerre mondiali, la crisi economica provoca disoccupazione e difficoltà alle classi sociali più deboli. Henri Verdoux, impiegato bancario, viene licenziato dopo trent'anni di collaborazione e come conseguenza, per mantenere la famiglia, moglie inferma ed un bimbo piccolo e per assicurare loro una vita dignitosa ed una casa di proprietà, finisce nel tunnel schizoide del delitto per assicurarsi patrimoni con cui finanziare attività speculative.

Il vendicatore di Jess il bandito

Il vendicatore di Jess il bandito
6,6/10
Quando i responsabili della morte di Jesse vengono graziati, il fratello Frank abbandona i campi e li insegue ovunque insieme ad un giovanissimo compagno. Nemmeno l'amore ricambiato per una giornalista lo distrarrà dalla sua vendetta.

La storia del generale Custer

La storia del generale Custer
7,2/10
Il giovane Armstrong Custer arriva all'accademia di West Point e si distingue immediatamente per coraggio, abilità nelle armi e pessimo profitto. Conosce la ragazza che diventerà sua moglie e scalpita quando scoppia la guerra. Finalmente parte e, per un disguido burocratico, si vede assegnare il grado di generale. Alla fine della guerra è un eroe. Diventa comandante del leggendario Settimo cavalleggeri, viene mandato nel Dakota a tener d'occhio gli indiani. Coinvolto in beghe politiche, per la sua irruenza si fa nemico lo Stato Maggiore. Perde il comando e grazie a una petizione al presidente Grant lo riottiene. Nel giugno del 1876 muore da eroe al Little Big Horn lasciando inconsolabile l'adorata moglie.

L'intraprendente signor Dick

L'intraprendente signor Dick
7,2/10
Giudice in sottana deve giudicare per corruzione di minore un affascinante e maturo playboy di cui la sua sorellina si è infatuata. Lo costringe a farle da scorta. Già distribuito come Vento di primavera. Ebbe successo superiore ai suoi meriti, ma sia pure un po' meccanica, è una commedia piacevole, affidata all'arte della coppia Grant-Loy. Oscar alla sceneggiatura di Sidney Sheldon.

La via dell'impossibile

La via dell'impossibile
7,2/10

L'uomo ombra torna a casa

L'uomo ombra torna a casa
7,3/10

La taverna dell'allegria

La taverna dell'allegria
7,4/10
Jim abbandona il mondo della rivista per ritirarsi in una fattoria del Connecticut. La bella Laila non lo segue: Ted la convince a restare, per lui e per l'arte dello spettacolo. Jim dopo un po' si annoia e trasforma la fattoria in un atelier musicale. Trova anche una nuova fidanzata, Linda, ma ecco che torna alla carica il solito Ted, abbandonato da Laila, e fa balenare a Linda un futuro di celebrità.

Attori correlati